Arte e Vino 2 – Sean Crossley |The history of bleach – Roma, 16 marzo – 7 maggio 2016

foto di Abbazia di Busco - Azienda Vinicola.

Sean Crossley | The history of bleach

a cura di Raffaele Gavarro

Roma, 16 marzo - 7 maggio 2016

Abbiamo accolto, nuovamente, con entusiasmo la proposta di Anna Marra Contemporanea di sponsorizzare questa bellissima mostra personale di Sean Crossley dal titolo The history of bleach, a cura di Raffaele Gavarro.

 

 

Cosa sta caratterizzando la pittura di oggi? Qual è il modo grazie al quale questo linguaggio trova corrispondenza con un ambiente visivo, immaginativo e reale fortemente modificato dalle dinamiche del digitale? Almeno due sono gli elementi che danno risposta a queste domande. Il primo è quello di una libertà gestuale e sintattica che determina una perdita di confine tra la figurazione e l’astrazione, in un sovrapporsi che non conosce distinzione tra i due macro generi. Il secondo è la velocità. Una condizione desunta direttamente dalla velocità che il digitale ha imposto come carattere della nuova modernità. Una velocità che è realizzativa, fruitiva e di senso di quella che non è più una semplice rappresentazione del mondo, ma un’esperienza di esso e che vi s’insedia come elemento nuovo e significante.

Sean Crossley è un artista australiano da tempo attivo in Europa e che proprio grazie alla bipolarità del suo background sta coniugando questi elementi in modo tanto istintivo che consapevole.

Per questa sua prima mostra in Italia Crossley ha realizzato una serie di quadri tutti della stessa misura a formare una teoria geometrica rigida, all’interno della quale la pittura si libera dai citati canoni formali, in uno sviluppo veloce e coinvolgente. La mostra diventa così un’installazione unica, segnatamente ritmica, da percorrere fisicamente e visivamente senza soluzione di continuità.