foto terra 2 sito .jpg
la terra

Le noci

La nostra azienda, fa parte di un organizzazione di produttori che aderiscono alla cooperativa Il Noceto. Marchio di qualità NOCE D’ORO. 

Storia e curiosità

Pare che la pianta di noci sia originaria dell’attuale Uzbekistan, e che fosse arrivata da noi per opera dei Greci. I Romani poi la diffusero in tutto l’Impero e chiamarono il frutto “ghianda di Giove”, da cui il nome latino Juglans. Anche negli scavi di Pompei e di Ercolano sono state ritrovate noci carbonizzate, a testimoniare quanto è antica la coltivazione di questa pianta dai frutti così nutrienti. 

Metodi di produzione

Le noci vengono raccolte con tempestività al momento della maturazione, nella stagione autunnale. Vengono smallate, ovvero separate dalla polpa che le avvolge e le protegge, e lavate esclusivamente con acqua.

Il lavaggio solo con acqua consente di mantenere il caratteristico colore ambrato della noce e di non alterare il gusto del gheriglio.

Noce d’oro, dopo essere stata lavata, viene essiccata attraverso un’accurata procedura che consente di stabilizzare i grassi insaturi presenti nel gheriglio.

Gli essiccatoi de Il Noceto lavorano secondo cicli predeterminati, a una temperatura che consente di ridurre gradualmente l’umidità, conferendo al prodotto una fragranza inimitabile.

Consorzio il Noceto

Il Consorzio il Noceto è un’organizzazione di Produttori fondata nel 1993 che si estende oggi in Veneto e in Friuli Venezia Giulia.

Il cuore de il Noceto è un moderno centro di lavorazione delle noci, dotato di impianti d’avanguardia dove tutte le fasi di produzione sono sottoposte a rigorosi e continui controlli.

Il consumo di Noce d’Oro è consigliabile nella prevenzione di malattie cardiovascolari per il suo elevato contenuto in grassi insaturi (omega 3 e omega 6).

le-noci.jpg